Senza categoria

Ambiente: Uno@uno partecipa alla Settimana Europea Riduzione Rifiuti e manda in vacanza gli utenti più virtuosi di Santa Caterina Villarmosa

Written by Redazione

La raccolta differenziata a “Fastidio zero” è realtà: proprio mentre era oggetto di una delle 14 000 azioni che partecipavano alla Settimana Europea per la Riduzione dei Rifiuti (SERR), il Fastidio zero, fiore all’occhiello della Uno@uno differenziata, ha prodotto i risultati dei primi quattro mesi di applicazione a Santa Caterina Villarmosa, comune del nisseno.

Con il sistema uno@uno, a Santa Caterina Villarmosa i cittadini sono stati liberati dal dover rispettare fastidiosi calendari di conferimento – ed ecco il fastidio zero – perché il sistema uno@uno  consente di effettuare la raccolta differenziata anche utilizzando i vecchi cassonetti stradali.

In quattro mesi  sono stati registrati  46.630 conferimenti, per un totale di 83.820,70 Kg di materiali recuperati , con una media di almeno 40 sacchetti a ad utenza,  cioè più di 10 al mese, quindi due o tre a settimana.

La Uno@uno differenziata, inoltre, festeggia un ideale legame con la SERR, con un premio a sorpresa per i due utenti che hanno effettuato i maggiori conferimenti nel corso della settimana.  Giusy  Saporito e Giuseppe Rivituso, che hanno conferito rispettivamente 59,82 e 53,6 Kg di rifiuti differenziati, vincono un soggiorno a Castiglione di Sicilia, sull’Etna, presso l’albergo diffuso “Santa Caterina” di Nunzio Valentino.

Il signor Rivituso, gestore di un esercizio commerciale, nei quattro mesi di applicazione del sistema aveva conferito 853.84 kg tra plastica, carta e vetro, mentre la signora Saporito, utente privata, i cui numeri sono in linea con la media delle utenze domestiche, fa sapere di aver trattenuto in casa i propri rifiuti, in attesa di avere l’occasione di conferirli correttamente, in modo da usufruire dei vantaggi di uno@uno: come si dice in Sicilia, rifiuti “sarbati”, messi via.

Il sistema  uno@uno di certificazione ed implementazione della raccolta differenziata dei rifiuti solidi urbani, utilizzato da tempo da alcuni Comuni siciliani, permette di tracciare ogni rifiuto, rendere i dati trasparenti ad ogni nucleo familiare e premiare chi differenzia di più con uno sconto sulla tariffa della tassa comunale sui rifiuti e inoltre, là dove l’Amministrazione comunale, come a Santa Caterina Villarmosa,  opti per il riutilizzo dei cassonetti, il risparmio pubblico aumenta ulteriormente, data l’assenza di  nuovi investimenti e nuovi costi per il personale addetto al  porta a porta.

About the author

Redazione

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com