Senza categoria

GELA: Attività Anticrimine del Commissariato di Polizia

Written by Redazione

Nell’ambito dei servizi di prevenzione e controllo del territorio svolti dal Commissariato di P. S. di Gela, con l’implementazione dei servizi a mezzo di nr. 4 pattuglie del Nucleo Prevenzione Crimine di Palermo, si segnalano i risultati conseguiti nella settimana in corso:
Nr. 512 persone controllate;
Nr. 304 veicoli controllati;
nr. 2 veicoli rubati rinvenuti;
Persone sottoposte ad obblighi controllate:
Nr. 19 Arrestati Domiciliari; Nr. 23 Sorvegliati Speciali di P.S., nr. 4 in detenzione domiciliare; nr. 5 soggetti in regime di affidamento ai servizi sociali; nr. 6 perquisizioni effettuate e n° 12 c.d.s. elevati;

ARRESTATI

1) LO RE Antonino, nisseno classe 1965, è stato tratto in arresto in ottemperanza all’Ordine di Esecuzione per espiazione di pena detentiva in regime di detenzione Domiciliare, emesso dalla Procura della
Repubblica c/o il Tribunale di Gela. Predetto dovrà espiare anni 2 di reclusione, poiché resosi responsabile del reato di cui all’art. 640 c.p. ossia ( truffa ).
2) GRAVAGNA Salvatore, gelese classe 1982, è stato tratto in arresto in ottemperanza all’Ordine di Esecuzione per espiazione di pena detentiva in regime di detenzione Domiciliare, emesso dalla Procura della
Repubblica c/o il Tribunale di Gela. Predetto dovrà espiare gg. 40 di reclusione, poiché resosi responsabile del reato di cui all’art. 612 c.p. ossia ( minaccia ).

3) CALABRESE Emanuele, gelese classe 1970, è stato tratto in arresto in ottemperanza all’Ordine di Esecuzione per espiazione di pena detentiva in regime di detenzione Domiciliare, emesso dalla Procura Generale della Repubblica c/o la Corte D’Appello di Caltanissetta. Predetto dovrà espiare anni 2 di reclusione, poiché resosi responsabile del reato di cui all’art. 648 c.p. ossia ( ricettazione ).

4) Inoltre, in esecuzione di O.C.C.C., emessa dal Tribunale di Caltanissetta Sez. GIP, è stato tratto in arresto da personale di questo Ufficio, unitamente a personale della Squadra Mobile di Caltanissetta, CATANIA Emanuele, gelese classe 1948 poiché resosi responsabile del reato di cui all’art. 416 bis. Ossia (associazione per delinquere).

DENUNCIATI

1) S. S., gelese classe 1967, è stato deferito all’A.G., poiché resosi responsabile del reato di cui all’art. 186 c. 2 del D.L.vo 285/1992 ossia (guida in stato di ebrezza).
2) S. F., gelese classe 1975, è stato deferito all’A.G., poiché resosi responsabile della violazione di cui all’art. 75 del D. L.vo nr. 159/2011. Ossia (violazione degli obblighi inerenti la sorveglianza speciale );
3) R. A., licatese classe 1997; G. S., licatese classe 1971; S. M., agrigentino classe 1968 e I. L., licatese classe 1969, sono stati deferiti all’A.G., poiché resisi responsabili del reato di cui all’art. 588 c.p. ossia (rissa), in particolare, i predetti, tutti commercianti ambulanti, presso il mercato rionale di questo centro, per futili motivi venivano alle mani.

Nel corso della stessa settimana, nr. 11 cittadini extracomunitari, di cui nr. 10 minorenni, tutti ospiti in un centro di accoglienza di Gela, sono stati deferiti all’A.G., poiché resisi responsabili del reato di cui all’art. 605 c.p.. ossia (sequestro di persona). In particolare, i predetti, impedivano momentaneamente di uscire dalla struttura l’educatore colà in servizio. Il tutto scaturito dalle carenti condizioni del centro stesso.

About the author

Redazione

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com